San Giovanni Battista

La chiesa di San Giovanni Battista è stata la prima struttura sacra a sorgere fuori dalle mura della città. Fu costruita, a partire dal 1230, al posto della chiesa denominata "Santa Maria Nuova", e terminata nel 1233. Ospitò le monache d'Accon che ritroveremo nel complesso monastico di Madonna delle Virtù. Dopo la battaglia d'Otranto (1480) fu abbandonata e poi riaperta al culto nel 1695 e intitolata a San Giovanni Battista. Sebbene nel corso dei secoli abbia subito non poche modifiche è un interessante esempio di architettura medievale . Si è persa la facciata principale, nascosta dai fabbricati costruiti in aderenza. La facciata laterale invece venne parzialmente occultata da alcuni archi ma nonostante questi lavori è possibile notare un pregevole portale.

San Giovanni Battista

L'interno ha tre navate, delimitate da otto pilastri sormontati da capitelli decorati con motivi floreali e animali; la navata centrale presenta la volta a vela, mentre sulle navate laterali le grandi arcate trasversali formano volte a crociera.

Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer